ottica lov

Lenti progressive LOV FREE VISION

Normalmente, dopo i 40 anni il potere accomodativo degli occhi comincia gradualmente a diminuire e si comincia ad accusare difficoltà nella messa a fuoco da vicino. La soluzione per questo tipo di disturbo della vista è utilizzare una lente a potere diottrico positivo.

Le tradizionali lenti monofocali da vicino non possono però essere utilizzate per guardare lontano o alla distanza intermedia.

 

Per fare ciò, serve una lente a potere variabile che consenta una visione nitida da vicino e da lontano, con una graduale e confortevole progressione tra le due visioni. Questo tipo di lente, detta PROGRESSIVA, ha raggiunto in questi anni un altissimo livello tecnologico grazie alla lavorazione free-form (mediante la lavorazione di una fresa che è libera di muoversi sulla superficie della lente creando le curve geometriche corrispondenti alla ricetta).

 

In una lente progressiva costruita con tecnologia freeform, il canale di progressione è creato nella superficie interna della lente freeform ed è quindi più vicino all’apice corneale con conseguente ampliamento del campo visivo. La lunghezza del canale di progressione e l’ampiezza delle zone del vicino e del lontano determinano la geometria della lente progressiva.

Tutte le lenti progressive Freeform LOV sono individuali ,e pertanto uniche, come unici sono gli utilizzatori per fisiologia oculare (sfero, cilindro, asse, addizione, distanza interpupillare), per i parametri inerenti alla montatura scelta (angolo pantoscopico e angolo di avvolgimento), e per il tipo di utilizzo dell’occhiale (all’aria aperta, in ufficio, alla guida dell’auto, nelle diverse professioni, nello sport, ecc.).

Scopri di più sulla tecnologia Freeform

Desideri ricevere maggiori informazioni o richiedere una consulenza mirata per l'acquisto dei tuoi occhiali? Siamo a tua disposizione

Vedi altre Tecnologie di Ottica LOV